Primo su Google: le regole da seguire | Francesco Polese

Innanzitutto tengo subito a metterti in guardia e diffidare di qualsiasi agenzia o ente che ti promette di essere primo su Google. Non esiste una certezza e l’essere primi nella SERP dipende da molteplici fattori. Tuttavia, esistono delle tecniche per far si che il tuo sito venga ben visto dai motori di ricerca.

Essere Primo su Google

Essere primi su Google vuol dire tutto e niente, è un po’ come andare in concessionaria e dire: “Voglio un’automobile.”; ma di che colore la vuoi? La vuoi sportiva o vuoi una city car?
Anche nei nostri siti dobbiamo porci delle domande e identificare il pubblico a cui ci stiamo rivolgendo. Nel mio caso ho poco interesse che la gente arrivi al mio sito cercando: “Francesco Polese” ma ho più interesse che il mio pubblico ci arrivi ad esempio cercando “Web Designer Pordenone“. In questo modo ho molta più possibilità di raggiungere e farmi conoscere da persone che non sanno della mia esistenza.




Le fasi per posizionarsi su Google al meglio

Qui sotto voglio spiegarti quali sono le fasi che, nella mia opinione, ti permettono di raggiungere ottimi risultati in termini di posizionamento e perchè no, con un po’ di esperienza essere primo su Google!

Analisi

Non sperare di poterti posizionare applicando matematicamente ciò che impari nei libri sulla SEO. Come fai a posizionarti nella SERP se non sai cosa analisi seocerca la gente per aver bisogno dei servizi che offri?

In questa fase si analizza, usando dei tool, cosa cerca il tuo pubblico, si studia la concorrenza e si stila un piano editoriale da seguire per ottimizzare il sito per i motori di ricerca.

Quando avremo una tabella Excel con tutti i dati che ci servono e le parole chiave seguite dalla loro difficoltà potremo finalmente procedere alle fasi successive.

NOTA BENE: Questa è la fase più importante di una consulenza SEO, saltare questo passo sarebbe pregiudicherebbe l’intero lavoro.

SEO On-Site o SEO Off-Page

La fase immediatamente successiva a quella di analisi è quella di ottimizzare la struttura del proprio sito e far si che le persone e i motori di ricerca possano trovare il contenuto migliore in meno passaggi possibili.

In questa fase si analizza la velocità dell’hosting, la salute del dominio controllando se è infettato da malware ecc.

Creare siti web ordinati è di aiuto ai tuoi Clienti e anche a Google quando scansiona il tuo sito, quindi sfrutta bene i link tra una pagina e l’altra e ottimizza l’usabilità.

SEO On-Page

Questa fase è quella del contenuto, è quella che deve convincere gli utenti e i motori di ricerca che il nostro sito debba per forza di cose essere primo su Google rispetto agli altri per quella determinata parola chiave.

Per spiegarti questa fase avrei potrei scrivere un libro, quindi mi limiterò soltanto ad elencare gli elementi che andrebbero ottimizzati.

  • Il title: è il titolo della pagina ed è forse l’elemento che pesa di più nella SEO On-Page.
  • I tag di testata: <h1><h2>..</h6> vengono utilizzati come titoli delle sottosezioni della nostra pagina, sono molto importanti per dare fruibilità e ordine al testo.
  • Sinonimi: l’uso dei sinonimi della tua keyword ti sarà molto utile in fase di ottimizzazione del contenuto.
  • Immagini e ALT Text: cerca di dare nomi sensati alle immagini e aggiungere sempre un ALT Text.

La Link Building

Accade spesso di non riuscire ad essere primo su Google pur avendo contenuti migliori rispetto al nostro concorrente. Molto probabilmente lui avrà dei link la fase di link buildingautorevoli che puntano al suo sito e tu invece no.

Questa fase serve a creare una rete di link che puntino alle pagine del nostro sito. Ogni link in ingresso per Google è un voto positivo al nostro sito di conseguenza più il numero di link sarà alto più avremo la possibilità di posizionarci al meglio.

Questa è anche la fase forse più rischiosa, infatti a Google non piace che i link vengano creati appositamente e penalizza i siti quando se ne accorge facendoli anche scomparire dalle ricerche. Per questo motivo, è importante rivolgersi a un professionista se non si è perfettamente informati sulle tecniche da utilizzare!

Conclusioni

Come avrai certamente capito essere primo su Google non è per niente semplice, i fattori in gioco sono veramente tantissimi, ma sicuramente non è impossibile. Se lo vorrai sarò contento di lavorare con te a posizionare al meglio il tuo progetto web e qui sotto puoi contattarmi. Ad ogni modo voglio farti un REGALO! Inserendo la tua mail qui sotto sbloccherai la guida per ottimizzare il tuo sito in 9 passi GRATIS!

Spero che l’articolo ti sia stato utile, se lo vorrai condividilo su uno o più social network mi farebbe molto piacere. Se hai dei dubbi commenta pure qui sotto sarò ben felice di rispondere alle tue domande! 🙂

Contattami








Bonus Download Gratuito