Posizionare un sito nei motori di ricerca

Posizionare un sito nei motori di ricerca non è sempre un’impresa facile, infatti come già spiegato negli altri miei articoli, ci sono vari fattori che concorrono per il raggiungimento di questo risultato.
I migliori motori di ricerca internazionali, o meglio i più usati dagli italiani, sono sicuramente Google e Bing. Per questo, inserire un sito nei motori di ricerca e ottimizzarlo significa appunto lavorare a stretto contatto con le “regole” imposte da Google e Bing.

Posizionare un sito nei motori di ricerca | I tools da usare

Se cerchi visibilità sui motori di ricerca, dovrai sicuramente avere a che fare con i principali tool che reputo obbligatori per cominciare ad ottimizzare un sito web.

I due tool sono:

Questi due tool insieme agli altri che descrivo QUI sono i primi strumenti con i quali ti dorai confrontare per monitorare gli step di ottimizzazione del tuo sito. Sia Analytics sia Search Console sono entrambi strumenti gratuiti.

Come segnalare il tuo sito

La prima cosa da fare se vuoi posizionare il tuo sito, è sicuramente quella di segnalarlo ai motori di ricerca.
Quando crei un sito web nuovo, ci vuole molto tempo prima che i motori automaticamente indicizzino il tuo sito, quindi per accelerare i tempi potresti usare un tool fornito da Google. Questo tool segnala semplicemente a Google che c’è una nuova URL da scansionare, una sorta di: “Hey Google! Guarda che qui c’è un fantastico sito bello fresco da mettere nel tuo indice, vieni a vedere!”.
Il tool si chiama: Google Add/Remove URL e lo trovi qui. Non sarà necessario inviare tutte le pagine, basterà la homepage perchè Googlebot scansionerà automaticamente tutto il sito a partire dalla home. Il tool analogo per Bing lo trovi a questo link.

Collegare Analytics e Search Console

Google Analytics

Vai sul sito di Analytics e aggiungi il tuo sito, ti verrà rilasciato uno script in Javascript da inserire all’interno del tag <head></head> delle pagine da monitorare. Se invece usi WordPress, ti consiglio  il plugin Analytics By Yoast che fa la stessa operazione automaticamente e senza farti toccare il codice.
Con questo tool potrai vedere moltissime cose interessanti relative l tuo sito come ad esempio: le visite, da dove vieni visitato (geograficamente), che dispositivi visitano il tuo sito, che parole chiave cercano gli utenti per arrivare al tuo sito, il bounce rate e molto altro!

Google Search Console

Anche qui, iscrivi il tuo sito gratuitamente. Per la verifica che il sito sia di tua proprietà ti verrà fatto scaricare un file .html da caricare nella root del tuo server, per dare la prova che il sito è tuo.
Questo tool in particolare è fondamentale se vuoi posizionare un sito nei motori di ricerca.
Con questo strumento potrai monitorare l’indicizzazione del sito, infatti vedrai le pagine indicizzate, i Kbyte scaricati dal crawler sul tuo sito, le ricerche fatte dagli utenti che arrivano da Google, alcuni backlinks e molte altre cose importantissime per una strategia SEO.

Questo ultimi due tools rappresentano l’ABC obbligatorio per posizionare un sito nei motori di ricerca. Partire senza l’uso di questi strumenti sarebbe come andare alla cieca.
Ovviamente esiste l’alternativa a Search Console anche per Bing e si chiama Bing Webmaster Tools.

La Sitemap

Se il tuo sito non ha una sitemap devi cominciare a preoccuparti. Questo perchè non stai dando nessuna indicazione a Googlebot riguardo alla struttura del tuo sito e a quali pagine siano più importanti di altre. Di conseguenza il tuo sito potrebbe essere stato indicizzato a piacimento dal motore di ricerca, che non sempre esegue correttamente questa operazione. Per esempio potresti trovarti la pagina “Privacy” indicizzata subito dopo la “Home”, sopra “Contatti” oppure “Shop” ecc.
La sitemap è tipicamente un file con estensione .xml che indica appunto ai motori di ricerca come è strutturato un sito, fornendo indicazioni circa la priorità di alcune pagine rispetto ad altre.

Ci sono vari modi per generare una sitemap e sono:

  • Sitemap Generator;
  • Farsela a mano 😉
  • SEO By Yoast se usi WordPress, integra al suo interno un sistema di generazione di sitemap dinamiche.

Una volta creata la sitemap va inviata alla Search Console dal menu “Sitemap”->Invia Sitemap

Il file Robots.txt

Per posizionare al meglio il tuo sito su Google e Bing è importante avere un robots.txt . Questo file va messo nella root del tuo sito e serve ad indicare ai crawler cosa indicizzare e cosa tralasciare.
Su questo argomento ho scritto un articolo tempo fa: Creare robots.txt corretti per la SEO. Ti consiglio di leggerlo, perchè fare errori in questa fase vorrebbe dire compromettere il posizionamento del sito.

Conclusioni

Se sei arrivato fino a qui a leggere ti ringrazio! Posizionare un sito nei motori di ricerca non è affatto semplice e ci vuole costanza e studio continuativo delle SERP. Se vuoi proseguire il prossimo passo da fare è leggerti il mio articolo sulla scelta delle parole chiave che trovi a questo link. 

Se vorrai condividere questo articolo te ne sarò grato! 🙂