Anchor Text nella SEO – Come usarli correttamente

L’importanza degli anchor text nella SEO all’interno di una strategia di link building è un fattore che non può certamente essere sottovalutato.
I backlinks sono ad oggi uno tra gli elementi più importanti che gli algoritmi dei motori di ricerca prendono in considerazione per posizionare le pagine web nelle SERP. Quando fai una campagna di link-building è fondamentale che i siti esterni, cioè quelli che mandano il link al tuo sito, stiano usando i termini o le keyword più appropriate nell’anchor text.

Come vengono usati gli Anchor Text nella SEO?

Quasi sempre, viene utilizzato nell’anchor text il nome dell’azienda o del brand evitando di fornire descrizioni relative ai prodotti o servizi che offriamo.
Questo va sicuramente bene per il posizionamento del tuo brand, ma non sempre è necessario. Molte volte le aziende sono già posizionate molto bene per il loro brand ed è quindi necessario cambiare l’anchor text con il quale siamo linkati.

Ad esempio, se un’azienda di motociclette si chiamasse “Rossi Motociclette” e il sito fosse fratellirossi.it, probabilmente molte persone linkerebbero solo la parola “fratellirossi” senza dare alcun peso al target di cui l’azienda si occupa, le motociclette appunto. Aggiungendo la parola che identifica il target in cui l’azienda opera potresti reindirizzare ancora più traffico organico verso il tuo sito.




Attento alle penalizzazioni!

Quando fai link building ricordati sempre che a Google questa cosa non piace, quindi se si accorge che usi sempre lo stesso anchor text potresti incorrere in una penalizzazione che ti farà rimpiangere di essere nato (sto scherzando però uscirne non sarà una passeggiata).

Ricorda bene a mente cosa dice il nostro buon Matt Cutts: i link devono essere naturali o per lo meno dobbiamo fargli credere che lo siano.

citazione matt cutts sulla link building

Come differenziare gli anchor text nella nostra campagna di link building

Non essendo la SEO una scienza esatta non si può dare una formula esatta su come differenziare gli anchor text, possiamo dare  delle stime in base agli esperimenti che sono stati fatti.

Gli Anchor Text si differenziano in:

  • EXACT MATCH
  • PARTIAL MATCH
  • URL MATCH
  • NO MATCH

Come facciamo quindi a diversificare gli anchor text per rendere i link più “veri”?

Qui sotto ti propongo un grafico che secondo la mia esperienza consente di fare link building in modo abbastanza sicuro, i valori sono in percentuale.

 

la diversity degli anchor text

Definiamo i vari tipi di Anchor Text

Exact Match – 30%

Significa che l’Anchor Text del link è uguale alla parola chiave con cui vogliamo posizionarci.
Es: voglio posizionare la keyword “Attrezzature sportive” quindi il mio link sarà <a href=”www.pippo.it”>Attrezzature Sportive</a>

Partial Match – 30%

Significa che l’Anchor Text fa parte dello stesso campo semantico della keyword con cui vogliamo salire ma non coincide.
Es: voglio posizionare la keyword “Scarpe da ginnastica” ma nel link scriverò <a href=”www.miosito.com”>Scarpe sportive</a>

URL Match – 30%

Significa che il nostro link avrà un aspetto del tipo “Scopri di più su <a href=”miosito.it/scarpe”>miosito.it/scarpe</a>
Vediamo quindi che l’anchor corrisponde all’url di destinazione.

No Match – 10%

In questo caso l’anchor non avrà nulla a che fare con la nostra keyword.
Ad esempio, “Scopri di più <a href=”prova.it”>QUI</a>”

Ti ricordo inoltre che è possibile inserire link direttamente nelle immagini in questo caso l’anchor text sarà il parametro ALT Text dell’immagine.

Conclusioni

Abbiamo visto insieme come l’anchor text nella SEO sia un fattore molto importante in fase di link building che se non viene correttamente preso in considerazione può farci inciampare in una penalizzazione.
Rispettando le semplici regole descritte sopra non avrai nessun problema e Google non ti penalizzerà.
Se l’articolo ti è piaciuto o ti è in qualche modo stato utile ti chiedo solo una cosa: condividilo! 🙂